5 VIE ART+DESIGN, alla scoperta di una Milano mai vista

big-logoUn nuovo distretto artistico – culturale nel cuore di Milano esordisce in occasione della Milano Design Week 2014. Per due weekend consecutivi (4-6 Aprile, 11-13 Aprile) sarà possibile visitare le botteghe artigiane e gli atelier dei maestri d’arte della storica zona conosciuta come “Cinque vie”. 
In questa suggestiva area del centro milanese, articolata tra Corso Magenta, Via Santa Marta e la Darsena, la Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte ha sviluppato un itinerario dedicato al saper fare meneghino d’eccellenza.
Oltre a 80 atelier artigiani, sono aperti anche palazzi, corti e chiostri che, custodi  di un passato  “Ambrosiano”,  si trasformano in spazi per il design contemporaneo e, insieme a showroom, negozi e gallerie d’arte, diventano teatro di allestimenti, mostre collettive, street performance e progetti speciali.
La città di Milano è nata a partire da questi antichi vicoli. Camminare nella zona è fare una passeggiata attraverso i secoli e la storia della città, circondati da resti romani, musei e chiese di straordinaria bellezza. Le 5VIE collegano la Pinacoteca Ambrosiana con il Museo Archeologico, includendo la  Basilica di Sant’Ambrogio.

5 VIE ART+DESIGN, DesignOFFsiteIl percorso  design di 5VIE coinvolgerà invece Baxter, Mornata, Rubelli e Davide Groppi. Tra le novità, l’apertura del punto vendita di BDDW (handmade american furniture), azienda americana che produce  mobili in legno fatti a mano.
Andando invece alla riscoperta delle botteghe della zona ci si imbatterà nelle incursioni creative a cura di MISIAD_Milano si autoproduce.

Ospite d’onore di questo distretto il designer olandese Maarten Baas: nell’area semi abbandonata del garage Sanremo, in via della Zecca Vecchia 3, racconterà il suo metodo creativo con una performance live e  il coinvolgimento di artisti, designer, teatranti e musicisti.
Poco distante Seletti celebra il dito medio di Maurizio Cattelan trasformando Piazza Affari in un mercato temporaneo per la vendita di  souvenir ispirati all’opera dell’artista padovano: una boule de neige e un carillon.

Nella strada più stretta e aperta al traffico di Milano, Via Bagnera, performance e spettacoli a cura del collettivo E il Topo.

Assolutamente da non perdere l’apertura straordinaria della Caserma di via Vincenzo Monti. Gli ex forni, scelti da Fondazione Trussardi nel 2010 per la mostra di Cyprien Gallard, ospitano Urban Stories,  progetti di Daniel Libeskind, Emmanuel Babled, GamFratesie, Halving Huanga cura di Mosca Partners.

Altro grande protagonista sarà il ciboStefano Paleari e Riccardo Casiraghi di Gnam Box  si spostano nel concept store Wait and See, con un temporary café, tra i negozi di alimentari della cosiddetta “via del gusto”, Via Spadari, da Peck a Ladurée.

Fondata da Alessia del Corona Borgia ed Emanuele Tessarolo dell’Associazione Networking Milano Giovani,  5VIE ART+DESIGN è stato presentato nella sede de la Società di Incoraggiamento Arti e Mestieri in via Santa Marta 18. La stessa location che Venerdì 11 aprile alle 18.00 ospiterà una conferenza su Franco Albini (a cura della Fondazione Albini).

Il giorno da segnare in agenda è il 9 aprile: ci sarà l’evento di quartiere con feste e aperture speciali tra le 18.00 e le 22.00. 

Trovate  il programma completo qui: www.5vie.it

Legatoria Conti Barbone

Ceramiche  Paravicini

5 VIE ART+DESIGN, Around the resin

5 VIE ART+DESIGN, Misiad

5 VIE ART+DESIGN a Milano

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.