Al Festival della letteratura di viaggio si scopre che il viaggio è nella testa

Behind the Curtain, Travel ReadingLibri, convegni, appuntamenti e mostre celebrano l’esperienza del viaggio nella sesta edizione del Festival della letteratura di viaggio, a Roma fino al 29 Settembre.

Il fil rouge di questo evento è il racconto della scoperta del mondo attraverso la letteratura, la geografia, la fotografia, il giornalismo, la musica e il fumetto.

La direzione artistica è di Stefano Malatesta, direttore scientifico, e di Antonio Politano, curatore del programma. Numerosi gli incontri con gli autori e i viaggiatori. Tra gli ospiti: Paolo Rumiz, Ferdinando Scianna, Federico Rampini, Sandro Veronesi, Raffaele La Capria, Salvatore Settis, Alberto Asor Rosa, Folco Quilici, Lidia Ravera, Giuseppe Cederna, Vinicio Capossela e molti altri.

Assegnati in questa manifestazione il premio Ryszard Kapuściński per il reportage e il premio società geografica italiana La navicella d’oro destinato ad autori che hanno declinato il tema del viaggio nelle loro opere. Quest’anno il premio va a Ennio Morricone.

Paesi ospiti d’onore sono gli Stati Uniti e il Brasile. Al Palazzo delle Esposizioni, in collaborazione con Brand Usa, c’è la mostra “Go West! La frontiera, il viaggio, l’immaginario” con le rare immagini d’epoca di Timothy O’Sullivan affiancate al reportage fotografico di Antonio Politano coast to coast attraverso gli Stati Uniti di oggi e alle tavole di Tex Willer.

Letteratura di viaggioA Piazza Navona, l’ambasciata del Brasile ospita le fotografie d’epoca di Ermanno Stradelli, esploratore dell’Amazzonia di fine Ottocento nella mostra “Brasile, antiche e nuove esplorazioni”. In esposizione anche i materiali originali provenienti dagli archivi della Società geografica italiana e le foto contemporanee di Franco Lubrani.

A Villa Celimontana, si sfogliano libri e riviste e s’incontrano scrittori, saggisti, critici e storici dell’arte, tutti instancabili viaggiatori.

Venerdì 27 Il Festival ospita Salvatore SettisValeria Grilli Carandini, presidentessa del Fai Lazio, per l’incontro sulla rappresentazione e tutela del paesaggio come patrimonio culturale; il 29 Beppe Severgnini parla di generazioni in viaggio.

A chiusura del Festival Vinicio Capossela presenta il suo ultimo libro Teferi”, leggendone alcuni estratti accompagnato dal musicista Dimitris Kotsiouros e dando vita a una performance in cui le parole si fondono al rebetiko.

Festival della letteratura di viaggio:

Festival della letteratura di viaggio

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.