Viaggio tra i borghi più belli d’Italia in Toscana: Poppi, Anghiari e San Casciano Dei Bagni

IL CASTELLO DI POPPI E IL BORGO DI ANGHIARI
Castello di PoppiTra Firenze e Arezzo, ci imbattiamo in Poppi. E’ il gioiello della vallata del Casentino e sulla sua sommità brilla il castello medievale dei Conti Guidi che è tra le attrattive più visitate di tutta la provincia aretina. Vi si accede dalla Porta del Leone, realizzata nel 1477. Al suo interno si possono visitare tutti gli spazi, dalle antiche prigioni alla torre campanaria: particolarmente affascinanti nella corte, la grande scala quattrocentesca, i ballatoi in legno con resti di soffitti originali, una imponente colonna e vari stemmi che decorano le pareti. Intorno al Castello si combattè nel 1289 la battaglia di Campaldino, tra Guelfi e Ghibellini, cui prese parte anche Dante Alighieri. Oggi nelle sue sale il Museo dedicato ne racconta i fatti.Anghiari Da vedere, inoltre, la Cappella dei Conti Guidi e la Biblioteca Rilliana con 25mila volumi antichi. Completate il vostro tour a Poppi con un giro nel centro storico dove l’architettura dei palazzi, i portici e gli stretti vicoli vi circondano in un’atmosfera d’altri tempi. A un’ora da qui, un altro borgo di bellezza notevole è Anghiari. Il centro storico, con la Badia di S. Bartolomeo, Palazzo Pretorio, il Museo delle tradizioni popolari in Palazzo Taglieschi e il Museo della Battaglia che ricostruisce l’opera artistica realizzata da Leonardo da Vinci per Palazzo Vecchio a Firenze, con lo scopo di celebrare la vittoria fiorentina nella famosa Battaglia di Anghiari del 1440.

SAN CASCIANO DEI BAGNI: LE TERME, L’OLIO E IL VINO
San Casciano dei BagniVogliamo terminare questo itinerario all’insegna del relax, approdando in provincia di Siena a San Casciano dei Bagni. Terra di terme e di piaceri, è la degna conclusione di un viaggio delle meraviglie: 42 sorgenti ad una temperatura media di 40 °C, frequentate fino a tutto il XXIII secolo da tutta Italia ed Europa. Principi, nobili, ambasciatori, cardinali, vescovi e persone comuni si affidavano alle sorgenti per le loro proprietà curative. Dal punto di vista culturale, il borgo propone tra le sue perle il Castello Turrito, la Chiesa della SS. Concezione, il Tempietto Pagano e Palazzo Lombardi. Ricordatevi infine che San Casciano dei Bagni è città dell’olio e del vino… A buon intenditor, poche parole!

Il viaggio inizia da:
Pitigliano, Sovana e Sorano
Suvereto, Barga, Scarperia e Porto Ercole

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.