Chioggia, un gioiellino che risplende tra Venezia e le isole della laguna

canstockphoto11446574Chioggia è una piccola perla della laguna veneta: una Venezia in minatura, senza nulla da invidiare alla sorella maggiore più famosa. Qualche differenza, certo: qui è consentita la circolazione delle automobili, i prezzi sono più bassi, e non vi è la ressa turistica di Venezia. Motivi sufficienti per caldeggiare una visita a Chioggia e dintorni.

La struttura della città è studiata dagli storici per la sua peculiarità e forma unica a “spina di pesce”. Come a Venezia, anche a Chioggia ci sono i caratteristici campi e canali, e le calli. Il canale principale su cui si snoda il centro cittadino è Canal Vena. Un giro nel centro storico permette di affacciarsi su tutti i luoghi e i monumenti da visitare, con un’attenzione particolare alle chiese, a partire dalla cattedrale di Santa Maria Assunta, il duomo della città: l’esterno è molto semplice e il campanile romanico; l’interno ha invece la struttura a croce latina, con due navate laterali. Altri luoghi dedicati al culto cattolico sono la Basilica di San Giacomo Apostolo, la Chiesa di Sant’Andrea, la Chiesa della Santissima Trinità, la Chiesa di San Domenico (o il Santuario del Cristo).Quest’ultimo è situato su una piccola isola, molto caratteristica: è a singola navata e vi sono conservati alcuni dipinti di pregio, tra cui San Paolo stigmatizzato, ultima opera conosciuta di Vittore Carpaccio e Crocefisso che parla a San Tommaso d’Aquino del Tintoretto.

A Chioggia vi si trovano anche diversi musei: particolare il Museo dell’orologio, all’interno della torre campanaria della Basilica di Sant’Andrea, che si sviluppa in verticale e che è interessante visitare perché la torre in sè è una preziosa testimonianza di architettura medievale (l’orologio venne progettato nel 1386 dalla famiglia Dondi, famosa per altri orologi come quello di piazza dei Signori a Padova). Altri musei da visitare sono la Pinacoteca della SS. Trinità, il Museo Diocesano dell’arte sacra, il Museo Civico della Laguna Sud.

Da non perdere, per gli appassionati della buona cucina, il mercato del pesce di Chioggia, il più grande mercato di prodotti ittici di tutto il Veneto e il nord adriatico. Motivo per cui, tra una passeggiata e l’altra, vale la pena indugiare in qualcuno dei ristorantini intorno: di tutti i livelli e di tutti i prezzi, non vi deluderanno in termini di freschezza dei prodotti e di materia prima.

Una volta concluso il tour della città, da svolgersi rigorosamente a piedi, potete esplorare la laguna prendendo un vaporetto da Sottomarina, il lido di Chioggia famoso per la sua vita notturna estiva, e recarvi nelle isole di Murano, Burano e Torcello. Per raggiungerle si può scegliere il tour in motonave, ma ci si può andare anche in modo indipendente. Il tour organizzato permette di costeggiare il litorale di Pellestrina, il Lido di Venezia (dove si svolge il famoso Festival del Cinema) per fare una prima sosta all’Isola di Murano, famosa per le sue vetrerie e per la tipica lavorazione del vetro. Si prosegue per Burano, isola dai vivaci colori, dove l’artigianato locale si dedica ai merletti; si conclude a Torcello, isola con due importanti attrazioni da visitare: la cattedrale di Santa Maria Assunta e la chiesa di Santa Fosca.

Chioggia - Orologio della torre campanaria

http://www.dreamstime.com/-image15156982

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.