L’arte in camera, all’Hotel Greif di Bolzano


Hotel Greif
Piazza Walther, Bolzano (BZ)

Non camere ma opere d’arte vi aspettano in questo hotel di design nel centro di Bolzano. L’Hotel Greif avvolge i suoi ospiti in una singolare atmosfera d’arte e design. E’ dotato di 33 camere progettate e realizzate da artisti contemporanei, italiani, austriaci, altoatesini e tedeschi. Il leit motiv di questi capolavori dell’accoglienza è “Piacere per gli occhi”: al loro interno si possono ammirare opere nate dalle tecniche più variegate, pittura a olio, fotografia, scultura o disegno, che ben si accordano con i lavori su carta di affermati maestri del passato.

Greif Hotel, grifoncino barE antica è la sua storia: l’Hotel Greif sorge in un palazzo del Medioevo, epoca in cui era una locanda nota come “Grifone Nero”, che si affaccia sul famoso “salotto buono” della città. Nel 1719 la famiglia Staffler lo prende in gestione, e nel 1816 il prestigioso hotel viene acquistato da Peter Staffler di Siffian. Da allora per le successive generazioni il Greif non cambia più proprietà. Oggi la direttrice Doris Gotter cura con estrema attenzione, accanto all’arte e al design, la genuinità e la freschezza dei prodotti della cucina e il rispetto per l’ambiente. Il miele è biologico e prodotto dagli apicoltori locali, così come gli yogurt altoatesini, i succhi di frutta e i formaggi delle vicine montagne del Renon. Oltre quindici varietà di pane imbandiscono la tavola, e per gli amanti del tè la scelta è tra venti varianti disponibili. Ma il prodotto che resterà impresso nella vostra memoria gustativa sono le marmellate (preparate dalla stessa direttrice dell’hotel) e la pasticceria fatta in casa: fin dal mattino si diffonde un delizioso profumo di ciambelloni al cioccolato, di strudel di mele e torte appena sfornate. La cucina risponde anche alle esigenze di celiachi e di chi soffre di intolleranza al lattosio. Immaginatevi mentre assaporate queste prelibatezze seduti comodamente su sedie Thonet, nella cornice di placche di marmo del 1880, con vista sulla montagna simbolo delle Dolomiti: lo Sciliar.

Per sorseggiare un buon cocktail, il bar dell’hotel è il Grifoncino. Mentre a pochi passi dall’albergo il ristorante Laurin sorprende gli ospiti con degustazioni di prodotti locali dai sapori autentici, in cui lo chef Manuel Astuto abbina sapientemente i sapori di mare a quelli delle montagne altoatesine. D’estate il ristorante si trasferisce all’aperto, nel parco di quattromila metri quadrati del Parkhotel Laurin, all’ombra di cedri secolari.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.