Principesse e piccoli lord dalla mise Fiabesca


Fiabesca - AntoniettaAnaïs e lo specchio dei desideri; Antonietta, principessa delle fate; Adelaide e la fata madrina; Anastasia e l’angelo; Anita e la lampada delle meraviglie.. Abitini di una bellezza senza tempo. Stoffe e tessuti lavorati minuziosamente con tecniche artigianali. Ognuno con il suo nome di battesimo e la sua fiaba. Questa è la magia che Fiabesca è riuscita a creare con le sue collezioni di abiti e accessori di lusso per bambini.

Fiabesca è una maison giovane, nata dalla passione di Francesca Marchioni per i tessuti preziosi che impara a conoscere con le bomboniere in tessuto realizzate in famiglia, dalla compagna del padre. Così nasce l’idea di iniziare una nuova avventura, una attività sua per coronare i momenti più felici dell’infanzia con mise di splendida ricercatezza. Questo sogno si veste di stoffe pregiate, dettagli ricercati, modellini unici, realizzati a mano dalla sarta Luigina e da sua figlia. Francesca oggi lavora con il socio Emiliano Falceri, creativo dalla fantasia brillante. La produzione ha luogo in un laboratorio artigianale in provincia di Milano. I capi, personalizzabili con tessuti particolari e piccole varianti, possono essere acquistati anche online, contattando direttamente Fiabesca che si sta facendo strada anche all’estero, in particolare in Russia, Corea del Sud, Turchia e Giappone.

Fiabesca - AmirI modelli sono classici ma originali, spesso divertenti, i materiali anallergici, i tessuti naturali.. Il lino ricamato, i broccati, gli antichi sari, le sete di tutte le fogge e i colori. La vera fiaba poi consiste nella lavorazione: il bisso merlettato a mano, i giochi di twill e jacquard inglesi sono infatti realizzati ancora al telaio. Le collezioni Fiabesca si compongono inoltre di pura seta e altri tessuti preziosi per abiti da cerimonia indimenticabili, fodere impalpabili in pelle d’uovo e percalle soffice sulla pelle delicata dei più piccoli. Nulla è lasciato al caso: in un abitino Fiabesca i dettagli sono speciali almeno quanto i tessuti, come i bottoni gioiello in madreperla bicolore, jais o legno intagliato a mano. Oppure i bavaglini in telo di spugna in coordinato e bijoux enfants prodotti dalle sapienti mani di maestri orafi, o ancora il portaciuccio-gioiello che può diventare una spilla e un braccialetto per la mamma.

Nella collezione autunno-inverno 2013/2014 i nuovi accessori sono Emi, il cappellino reversibile per i maschietti in tartan e seta, per le bambine in velluto e pelliccia, in modo da essere sfoggiato come borsetta. E Iaia, la sciarpa, sempre in tessuto abbinato all’abito,che diventa coprispalle. Della stessa linea i piccoli capolavori sartoriali sono ispirati agli anni 50: abiti voluminosi, forme rigide rivisitate, pantaloni modello jeans e bermuda dai grandi risvolti richiamano un gusto retrò in chiave moderna. I tessuti sono l’espressione della rinascita del dopoguerra: colori vivaci, tanto rosso con le sue sfumature e mille fantasie floreali per una moda raffinata e di lusso. Broccati impreziositi da fili d’oro, velluti di seta e tessuti ricamati a telaio con inserti in pelliccia danno vita ai romantici vestiti della collezione bambina. Capi che nella loro semplicità alternano linee morbide a movenze più sostenute, con un’attenzione particolare ai dettagli. Per i maschietti, invece, bermuda e salopette (pagliaccetti per i più piccoli) in tartan e pantaloni classici in cotone invernale sono disponibili in diversi colori. E poi camicie con bottoni in madreperla naturale e inserti. Per completare il look sono stati realizzate bretelle, mini foulard e mini stole in seta con disegni recuperati dagli archivi storici comaschi.

La prima collezione Fiabesca è stata presentata a Pitti Bimbo 2012, con modelli abbinati a nomi di fatine e principini con la A come iniziale e una raccolta di oltre quaranta fiabe di scrittori dell’infanzia, presentata in un piccolo ma esclusivo volume.  La prossima “favola” sarà raccontata da Fiabesca a Firenze per l’edizione 2013 di Pitti Bimbo che si terrà dal 27 al 29 giugno.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Unable to load the Are You a Human PlayThru™. Please contact the site owner to report the problem.